Come per qualsiasi altra strategia di marketing, è fondamentale tenere delle schede sulle performance delle tue varie iniziative, ivi comprese quelle su Instagram.

Tuttavia, quando si tratta di analizzare in maniera più dettagliata le tue metriche di Instagram, potrebbe non risultare sempre chiaro da dove iniziare o persino quali sono le più importanti.

Per stabilirlo, prendi in considerazione la domanda seguente come punto di partenza per iniziare.
Perché devi monitorare le tue metriche di Instagram?
Se gestisci il tuo account Instagram senza osservare mai le tue analisi, brancolerai nel buio quando si tratterà di comprendere i risultati dei tuoi sforzi.

Tali sforzi coincidono probabilmente con gli obiettivi dell’azienda o dei dipartimenti (o persino semplicemente con i tuoi KPI per Instagram), che ti aiuteranno a capire su quali metriche di Instagram dovresti concentrare l’attenzione.

Pertanto, rispondendo alla sezione “perché” dell’equazione, scoprirai anche le metriche di Instagram principali a cui prestare attenzione.
Misura i tuoi impegni con queste 7 metriche per Instagram
La metrica di Instagram più comunemente utilizzata è incentrata su varie forme di engagement, anche se in questa sede ci occuperemo di analizzarne un solo tipo.

Se hai ancora dei dubbi al riguardo, non temere. Di seguito troverai alcune metriche di Instagram che ti aiuteranno a farti un’idea di quali dati cercare e dove trovarli.

Per offrirti un vantaggio aggiuntivo, faremo inoltre in modo che tu sappia esattamente dove ricavare ciascuna metrica di Instagram in Sprout Social o in altri strumenti.
Prova le efficaci analisi di Instagram di Sprout Social

Quando saprai dove trovare in Sprout tutte le metriche più essenziali di Instagram, prova personalmente questi strumenti.

Scopri come i report pronti da presentare e le informazioni dettagliate a livello di messaggio possono migliorare la tua attività su Instagram.

Inizia oggi stesso una prova gratuita di 30 giorni per sperimentare le nostre funzionalità di analisi per Instagram.
1. Engagement per follower
Informazioni offerte da questa metrica: coinvolgimento con i tuoi contenuti relativo al numero dei tuoi follower

Anche se si potrebbe essere tentati a confrontare le proprie performance su Instagram a quelle di grandi nomi (pensiamo a Oreo, Starbucks, Nike, ecc.), è meglio che tu non lo faccia a meno che le dimensioni della tua audience non siano simili a quelle di questi brand.

Perché?

Perché brand con milioni di follower raccolgono migliaia di like. Tuttavia, se hai qualche migliaio di follower è improbabile che tu ottenga risultati simili, ma ciò non significa che le tue performance non siano esattamente come dovrebbero essere.

E a questo punto entra in gioco il tasso di engagement che può aiutarti a verificare che tu stia valutando correttamente il numero dei tuoi follower.

Come misurare il tasso di engagement di Instagram con Sprout
Per trovare questa metrica di Instagram, devi in primo luogo raccogliere il numero totale di interazioni ricevute in un determinato periodo di tempo.

In Sprout, vai nella scheda Report sotto Report di Instagram e seleziona Profili aziendali di Instagram.

Mentre scorri la scheda Panoramica, dovresti notare una sezione con il tasso di engagement già calcolato, ma ti ricordiamo che tale sezione utilizza impression (che è pur sempre un dato utile) mentre noi cerchiamo di stabilire il tasso per follower, quindi inserisci questo totale.

Il calcolo per misurare il tasso di engagement su Instagram è il seguente:
Engagement totali : Numero dei follower x 100 = Tasso di engagement

Fare riferimento a questa metrica nel corso del tempo ti darà un’idea delle tendenze complessive delle performance, sebbene tu possa sicuramente calcolarle anche per specifici post per capire il tipo di contenuti che hanno un impatto sulla tua audience.
2. Aumento dei follower
Informazioni offerte da questa metrica: stai operando nel modo giusto!

Quando valuti la crescita (o la riduzione) del numero dei follower su Instagram, il contesto è importante, in particolar modo se registri picchi o crolli casuali dovuti a eventi quali una promozione esclusiva o annunci a pagamento sui social.

Accertati di calcolare il numero dei tuoi follower nel corso del tempo e di tenere presenti gli esempi di contesto riportati sopra per far sì che tu sappia esattamente cosa ha contribuito alla crescita dei follower. L’ideale è notare una crescita prolungata e graduale nel corso del tempo. Questo dato indica infatti che le persone apprezzano ciò che vedono dai tuoi contenuti e desiderano essere certi di vederne altri.

Inoltre, capire cosa funziona e cosa non funziona è indispensabile anche nel contesto della tua strategia di marketing complessiva su Instagram e dei KPI per Instagram poiché devi essere sicuro dei contenuti che puoi continuare a pubblicare e di quelli che dovresti invece modificare.

Anche se il numero di follower totali potrebbe essere considerato da alcuni una “vanity metric”, rappresenta tuttavia la potenziale reach dei tuoi contenuti, e ha un impatto sulle performance di altre metriche di IG come l’engagement, pertanto continuare a concentrare gli sforzi sulla crescita organica della tua audience è ancora importante.

Come misurare la crescita dei follower con Sprout
Sprout ti consente di visualizzare tutti i tipi di informazioni riguardanti la crescita dei tuoi follower, da un grafico con crescita complessiva fino alla percentuale di crescita. Utilizza ciascun report secondo necessità per tutti i profili collegati a IG.

3. Commenti ricevuti
Informazioni offerte da questa metrica: in che misura i tuoi contenuti sono coinvolgenti

Anche se like e commenti potrebbero essere inquadrati nell’ambito dell’engagement, c’è una differenza sostanziale fra i due quando si tratta di valutare le metriche delle performance su Instagram.

I like sono piuttosto semplici da elargire e spesso non puoi essere sicuro al 100% del fatto che un post sia stato effettivamente letto dai tuoi follower, mentre per i commenti questo dato è chiarissimo. Positivi o negativi che siano, i commenti espressi per i tuoi post indicano che i tuoi contenuti hanno avuto una sorta di impatto, o almeno un impatto sufficiente a far sì che le persone lascino un feedback.

Questo tipo di engagement, soprattutto se positivo, è un fattore decisivo per creare una community e consolidare una fanbase fidelizzata. Chiunque può lasciare un paio di commenti ma i follower che fanno di tutto per lasciare il proprio feedback sono quelli da tenere d’occhio.

Gestione dei commenti in Sprout
A seconda delle dimensioni del tuo account Instagram, potrebbe essere gestibile semplicemente rivedere i tuoi post uno a uno per visualizzare e registrare il numero dei commenti. Ma con Sprout, il lavoro viene svolto per te.

Utilizzando il report di Instagram citato in precedenza, i totali dei commenti per un determinato periodo di tempo vengono visualizzati insieme ad altre metriche di engagement. Puoi quindi effettuare un riferimento incrociato del numero dei commenti con gli effettivi feedback ricevuti per stabilire il sentiment e verificare se i tuoi contenuti funzionano o meno come desiderato.

4. Reach
Informazioni offerte da questa metrica: numero delle persone che vedono i tuoi contenuti

Se ritieni che la reach sia molto simile alle impression, non sei l’unico a pensarla così.

Queste due metriche sono simili ma spesso si fa confusione nel distinguerle. Pertanto le abbiamo analizzate in maniera dettagliata confrontando Reach rispetto a Impression e Instagram Impression (se desideri conoscere meglio l’argomento).

Qui, per sintetizzare, tutto ciò che devi sapere è che la tua reach di Instagram indica le visualizzazioni effettive dei tuoi contenuti mentre per impression si intende che i contenuti sono stati visualizzati ma potrebbero non aver generato un clic o nessun altro tipo di engagement.

Individuare rapidamente la reach in Sprout
Non è necessario nessun calcolo complicato in questo caso. Per trovare la tua reach giornaliera media in Sprout, torna semplicemente al tuo report di Instagram e nella sezione Impression potrai vedere il totale e la percentuale di variazione nel corso di un determinato periodo di tempo.

5. Hashtag più coinvolti
Informazioni offerte da questa metrica: performance degli hashtag

Se da un lato il variabile algoritmo di Instagram potrebbe a volte compromettere la tua strategia dei contenuti, dall’altro gli hashtag si sono rivelati uno degli elementi più affidabili per mantenere il tuo slancio.

Utilizzando hashtag pertinenti al tuo settore o ciò che la tua audience cerca, puoi contribuire a mantenere sotto controllo reach ed engagement.

Instagram consente agli utenti di includere fino a 30 hashtag in ciascun post, tuttavia accertati di utilizzarli in maniera oculata tramite ricerche e dati sulle performance nel corso del tempo. Potresti restare sorpreso dal fatto che spesso quando si tratta di hashtag è meglio non esagerare.

Valutazione delle performance degli hashtag in Sprout
Per sfruttare al meglio questa specifica metrica di IG, dovresti dedicare del tempo a rivedere il report Instagram Outbound Hashtag Performance in Sprout.

Come illustrato di seguito, otterrai un’analisi completa dei tuoi hashtag organizzati sia per utilizzo che per engagement. Puoi utilizzare questi dati per prendere decisioni future in merito agli hashtag, soprattutto quando si tratta di performance dell’engagement relative ad altri sforzi.

6. Traffico da referral
Informazioni offerte da questa metrica: impatto di Instagram sul traffico nel tuo sito web

Una tattica comune per i post dei social media comprende l’inserimento di collegamenti esterni a specifiche landing page, pagina dei prodotti o persino alla semplice home page di un sito web a seconda del tipo di azione che desideri che i tuoi follower intraprendano dopo aver visto il tuo post.

Tuttavia, questa tattica potrebbe risultare un po’ più complessa su Instagram poiché l’unico spazio in cui mostrare un collegamento ipertestuale è quello all’interno della tua bio. Hai anche la possibilità di includere degli URL nelle tue didascalie, tuttavia in entrambi i casi il monitoraggio del traffico da referral di Instagram potrebbe essere complicato.

Come monitorare il traffico da referral
Come specificato in precedenza, dal momento che Instagram non consente di includere collegamenti ipertestuali nei tuoi post, un ottimo modo per monitorare il traffico da referral di una specifica campagna è rappresentato dall’utilizzo dei parametri UTM. I parametri UTM sono tag che puoi aggiungere a un URL e che consentono a Google Analytics (o ad altri strumenti) di sapere esattamente da dove proviene l’utente.

Se intendi implementare delle landing page specificatamente per una campagna su IG, puoi leggere la sezione Come impostare i tuoi parametri UTM per accertarti che funzionino correttamente.

Puoi inoltre controllare il traffico da referral del tuo social network in Google Analytics per vedere quanto traffico proviene da Instagram, ivi inclusa la distinzione fra Instagram (i clic sul tuo link bio) e Instagram Stories (gli swipe up delle tue storie).

7. Metriche di Instagram Stories
Informazioni offerte da questa metrica: in che misura le tue Instagram Stories sono popolari e coinvolgenti

Senza dubbio uno dei componenti più essenziali delle attuali strategie di marketing su Instagram comporta l’utilizzo di Storie.

Le Storie sono utili in diversi modi, soprattutto perché offrono un’altra dimensione di contenuti per la tua audience. La natura transitoria di foto e video ti concede ancora più libertà e flessibilità rispetto a quelle garantite dal tuo feed.

Quando si tratta di Instagram Stories, vi sono alcune ottime metriche da tenere in considerazione quali ad esempio Story Replies, Story Taps Back and Forward e Story Exits and Impressions.

Utilizzare Sprout per visualizzare le statistiche relative alle Instagram Stories
Se sei interessato a qualcuna delle metriche sopra citate, individua il report Instagram Stories Performance in Sprout per visualizzare i dati per ciascun profilo collegato.

Inizia a monitorare le tue metriche di Instagram oggi stesso
Con tutte le metriche essenziali di IG a disposizione, sei pronto a iniziare a registrare i tuoi progressi. Accertati di utilizzare l’offerta completa di Instagram Analytics di Sprout per analizzare in maniera ancora più dettagliata le tue performance.

Se non hai mai utilizzato Sprout in precedenza, approfitta della prova gratuita di 30 giorni o richiedi una demo personalizzata per iniziare oggi stesso.