Marketing virale

I team di marketing creano contenuti nella speranza che il loro messaggio raggiunga i consumatori a ogni punto di contatto e che si diffonda a macchia d'olio. Marketing virale è il nome dato ai metodi promozionali che si diffondono rapidamente e in modo naturale tramite il passaparola digitale e non.

Il marketing virale stimola l'interesse del pubblico tramite contenuti interessanti e di valore che si diffondono su internet come un virus. E proprio come un virus, il marketing virale passa da persona a persona e da canale a canale, attirando l'attenzione del pubblico a una velocità incredibile.

Dato che sono stati creati per condividere contenuti, i social network sono l'habitat ideale per il marketing virale: un video, ad esempio, può essere pubblicato su YouTube e poi condiviso dal pubblico su Twitter, Facebook e LinkedIn.

Basi di marketing virale

Il marketing virale adotta un approccio alla promozione incentrato sul cliente. Sebbene non esista una formula per creare contenuti virali, le migliori campagne sono quelle create considerando:

Il marketing virale dipende dalla capacità dei contenuti di andare incontro alle esigenze di un pubblico specifico e di spronare le persone a condividerli. Gran parte delle campagne virali è definita da:

Le aziende possono monitorare la viralità dei contenuti grazie a strumenti di analisi dei social come Sprout Social.

Vantaggi del marketing virale

Il marketing virale è un modo veloce ed efficace per attirare l'attenzione e stimolare le interazioni online. Tra i suoi vantaggi possiamo citare:

È importante sottolineare che la naturale diffusione rapida dei contenuti virali può essere un'arma a doppio taglio. Alcuni messaggi, ad esempio, potrebbero diventare virali per il motivo sbagliato, e quando ciò accade è difficile proteggere la reputazione del brand. Il segreto del successo dei contenuti virali sta nel condividere con cura contenuti pensati appositamente per il tuo pubblico target.